Due parole sulla psicologia su strada

Ho pensato di fare un’intervista guidata da un curioso speaker per parlare di cultura psicologica e psicologia su strada. Il motivo è che dal 2018 ho fatto la scelta di aprire uno studio con una vetrina. Confrontandomi con i colleghi ho ricevuto feedback contrastanti da “Uh che bello!” a “Non siamo ancora pronti, le persone che vengono da te potrebbero sentirsi in imbarazzo”.

La realtà è che da quando a Cornaredo ho aperto lo studio su strada (Psi.Co), mi sono accorta che la vergogna delle persone di entrare in uno studio di psicologia è solo la fantasia di noi psicologi e che quando tengo la porta aperta del “negozio di psicologia”, nei rari momenti di stop, molte persone (soprattutto donne anziane) entrano a curiosare… e ciò è bellissimo.

https://wordpress.com/post/annalisacorbo.net/2364

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...